Un Sogno oltre il Confine

 
 
anno di produzione 2009
regia Fabrizio Colloredo
immagini Fabrizio Colloredo e Ararad Khatchikian
durata 14 min 45 sec
lingue: italiano
contributi: Regione Autonoma FVG
 

Negli anni precedenti alla prima guerra mondiale l’Impero Ottomano aveva le ore contate. In quegli stessi anni si crearono  le condizioni per la formazione dello Stato Turco Indipendente cosi come oggi noi lo conosciamo. Si stima che tra il 1915 e il 1918 circa un milione e mezzo di Armeni sia stato sterminato.Da quei tragici avvenimenti il confine Turco-Armeno risulta chiuso e attualmente viene pattugliato da truppe neutrali.La diaspora dei sopravvissuti al genocidio conta diversi milioni di persone che con i loro discendenti hanno formato molte comunità sparse in tutto il mondo.I rapporti tra le due nazioni sono ancora molto difficili e l’opinione pubblica turca non è informata sui fatti. La storia  insegnata nell’attuale Turchia non contempla il genocidio nonostante esso sia stato riconosciuto dai principali paesi occidentali.

La legge 301 della Costituzione Turca prevede la punizione per il reato di “offesa alla turchicità”.  Parlare del genocidio degli armeni è considerato reato.Questa disinformazione lascia spazio ancora oggi ad atteggiamenti xenofobi e ultranazionalisti:

‘m from turkey and we have nothing to do with the stupid genocide so u stupid mothafukers who are turkish haters should go fuk yourself (…sono un turco e noi non abbiamo niente a che vedere con questo stupido genocidio. Vai a farti fottere stupido figlio di p. che odia i turchi.) Internet: You Tube  dic. 2011

Turkey doesn’t have any more Christians to kill  in thier country anymore, so we’re good! (I turchi non hanno piu cristiani da uccidere nel loro paese, per questo siamo buoni!)Internet: You Tube dic. 2011

what a shameless bunch of sons of bitches are armenians-greeks-jews are. (che spudorato gruppo di figli di p… : Armeni, Greci ed Ebrei!) Internet: You Tube  dic. 2011

fuck the arabs, kurds, armenians, greek cypriots,  greeks, serbians, russians. (si fottano: Arabi, Curdi, Armeni, Greci, Serbi e Russi.) Internet: You Tube dic. 2011

Alla fine della guerra le prove raccolte sul genocidio degli armeni furono sufficienti a condannare in contumacia da un tribunale internazionale Talaat Pasha, Enver Pasha e Jemal Pasha. Il governo turco nel 1940 fece costruire un monumento a Talaat Pasha e diede il suo nome ad una via di Ankara,dimostrando così la sua approvazione del genocidio armeno. Il monte Ararat, simbolo della Nazione Armena Storica ora in territorio turco, non puo essere di fatto salito da alpinisti di nazionalita armena poiché non vengono concessi i necessari permessi dagli uffici governativi preposti.

Un’altra storia di confine, il confine oltre il quale la politica diviene abominio!

 
 
 

richiedi il film: aquariostudio@gmail.com

 
 
 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...