Edizione 2017

“KUGY MOUNTAIN FILM FESTIVAL 2017”

Rassegna Cinematografica delle Alpi Giulie – nona edizione – dal 17 al 20 agosto
scarica il programma in formato PDF

Anche quest’anno apriamo con una foto storica:
Nives Meroi e Romano Benet in cima al loro quattordicesimo ottomila appena salito nello stile alpino che li contraddistingue.

(ANNAPURNA 8091 m.)

Giovedì 17 agosto
ore 20.30 Palazzo Veneziano Malborghetto

  • Apertura del Festival
  • Reading dal Libro “Valcanale 1939” di Lara Magri

    con Donatella Facchini e Andrea Brugnera ( KAMINA TEATRO).
    Le opzioni del 1939 hanno lasciato in Valcanale solo una minima parte dei suoi abitanti autoctoni. Per molti optanti le cose non sono andate secondo le aspettative e il libro di Lara Magri racconta storie e offre testimonianze reali.  Saranno proposti anche alcuni documenti inediti.
  • UN SECOLO DI STORIA AI PIEDI DEL MITTAGSKOFEL  60 min.  – Andrina Mracnikar, Robert Schabus.
    Il  tema delle opzioni  è stato ripreso in un documentario della televisione austriaca che narra di quanto accaduto in Carinzia poco oltre l’attuale confine.Le genti di etnia slovena sono state le prime a subire le conseguenze della politica nazionalistica del Reich. Come in Valcanale si volevano allontanare le popolazioni germanofone, così in Carinzia sono stati allontanati gli slavi per far posto ai nuovi arrivi. Il film  è una docufiction che racconta una storia realmente accaduta in quei tragici anni in cui è stata stravolta la geografia politica e la struttura sociale dell’intera Europa ai danni di popolazioni che avevano convissuto pacificamente per un millennio.

Venerdì 18 agosto

ore 20.30 Piazza Unità Tarvisio
Presentazione del libro “Sopra Pontebba-Pontafel” (Edizioni Saisera)
Diario del volontario austriaco Hans Lukas sul fronte della Valcanale. Un giovane ha falsificato la sua data di nascita per poter prendere parte al conflitto generalmente accolto con compiacimento ed euforia. Il fronte della Valcanale fu la sua destinazione ma le sue aspettative non furono corrisposte. Pagine dove traspare l’innocenza della sua giovane età.
Incontro con l’editore Davide Tonazzi e la curatrice Federica Da Villa.

ore 21.00 Piazza Unità Tarvisio
Trento Film Festival 365

BIGMEN 18 min. Jordi Canyigueral
I fratelli Eneko e e Iker Pou sono due dei migliori scalatori al mondo. Che cosa hanno in comune con lo scultore Xicu Cabanyes e con il costruttore navale Sebastian Vidal? Il documentario di Jordi Canyigueral cerca di trovare un collegamento che unisca sport, arte e natura.

ore 21.30 Piazza Unità Tarvisio
MIRA 42 min.. Lloyd Belcher
Cresciuta in un piccolo villaggio sulle montagne nepalesi, Mira ha coltivato fin da bambina il sogno di riuscire a emanciparsi attraverso lo sport, superando gli ostacoli che, al pari di tutte le altre ragazze in Nepal, deve quotidianamente affrontare. Non le resterà altra via che fuggire da casa e confrontarsi direttamente con i suoi sogni.

Sabato 19 agosto

ore 10.00 Val Saisera –  Abschnitt Saisera
ritrovo ore  9.45 presso parcheggio Rifugio Montasio

  • Sulle tracce della Grande Guerra.
    Escursione guidata con lo storico Davide Tonazzi nel parco tematico della Grande Guerra.
    I luoghi del conflitto  attraversati e ripercorsi in una visita alle trincee e alle installazioni restaurate e ricostruite.
    In caso di maltempo l’appuntamento viene recuperato con gli stessi orari Domenica 20 agosto.

ore 11.00 Val Saisera – Arena naturale Abschnitt Saisera
ritrovo ore 10.45  presso parcheggio Rifugio Montasio

  • Reading dal libro “Sopra Pontebba-Pontafel” (Edizioni Saisera)
    Dal diario del volontario austriaco Hans Lukas, letture a cura di Andrea Brugnera (KAMINA TEATRO).
    Un giovane di soli 17 anni falsifica i suoi documenti per partire volontario per il fronte in Valcanale. E’ il racconto delle sue impressioni su questa esperienza che credeva molto diversa.
    In caso di maltempo l’appuntamento viene recuperato con gli stessi orari Domenica 20 agosto.

dalle ore 15.00 Sala Multimediale della Cineteca  della Vicinia di Camporosso

Proiezione documentari dalla sezione antropologica.
La Valcanale è ricca di storia, usanze e tradizioni che sono state state studiate e raccolte in una serie di produzioni documentaristiche che le raccontano nel rispetto della loro autenticità popolare.

  • ore 15.00 MAJA, L’ALBERO DELLA FERTILITA’ 48 min.
    L’albero di maggio, il Majbaum, viene ancora innalzato dai coscritti nello stesso modo di sempre a propiziare  la crescita delle messi e la salute degli animali.
    E’ anche il momento in cui ancora oggi i giovani  dimostrano le loro capacità davanti a tutto il paese di Camporosso
  • ore 16.00 PAURA DAL BOSCO 23 min.
    All’imbrunire del 5 dicembre mostruosi esseri escono dai boschi e sfilano lungo le vie del paese terrorizzando e portando scompigluio.
    L’atavica usanza si ripete ogni anno e la piccola protagonista del film si trova a dover affrontare le sue paure che sono state le stesse per secoli per tutti i bambini della sua età che devono incontrare per la prima volta i KRAMPUS.
  • ore 16.30 FUOCHI D’INVERNO 22 min.
    Il fuoco ha avuto un importanza vitale nelle valli alpine per i montanari che lo custodivano e lo ritualizzavano. Dalla cima del monte Lussari oltre 200 fiaccolatori scendono con gli sci portando una fiaccola che si trsforma in un possente falò  nel paese di Camporosso dove un folto pubblico aspetta impaziente nel primo giorno del nuovo anno..
  • ore 17.00 RICETTE PER UN MATRIMONIO 31 min.
    La Valcanale ha molte tradizioni provenienti da un retaggio antico. Anche le ricette tradizionali hanno un posto ben definito e un loro rituale di preparazione in questi  luoghi. Un matrimonio offre lo spunto per una ricerca gastronomica nella tradizione locale.

 

ore 20.30 Piazza Unità Tarvisio

ASSETTO DI VOLO 41 min. –  Giulio Venier

Ci sono luoghi in cui non esistono disabilità, se non come qualcosa che tutte le persone vivono sotto forma di paure e blocchi che limitano la vita. Le speranze, le aspirazioni e i sogni dei ragazzi coinvolti in questo documentario rappresentano il desiderio di riscatto e realizzazione che è proprio di ogni essere umano desideroso di vivere pienamente la propria esistenza.

SULLA VIA DELLA GOCCIA D’ACQUA – La storia di Emilio Comici  50 min. – Marco Calabrese.

Racconta la storia, le imprese e il coraggio del talento alpinistico più puro, il triestino Emilio Comici, pietra miliare del sesto grado, che legò il suo nome a salite montane diventate celeberrime; la cui passione lo portò a sfidare la sorte e lo scetticismo di un paese in apnea tra due guerre mondiali.

 

Domenica 20 agosto

dalle ore 15.00 Sala Multimediale della Cineteca  della Vicinia di Camporosso
Proiezione documentari dalla sezione ALPI GIULIE.
La Valcanale è stata rappresentata attraverso le sue montagne in diversi documentari che trattano il lato sportivo e alpinistico con accenni alla storia delle ascensioni in questi monti che si estendono fino alla vicinia Slovenia.

  • ore 15.00 SULLA NORD DEL DRAGO 30 min.
    Nell’agosto del 1902 Julius Kugy percorre per la prima volta la via lungo la parete nord dello Jof di Montasio. Cento anni dopo una troupe televisiva con alcuni attori rivive i momenti principali di quelle giornate attraverso i racconti e le parole originali del protagonista.
    ore 15.40 LA VIA ETERNA 30 min.
    Una via orizzontale conduce al periplo dello Jof Fuart nelle Alpi Giulie.
    Una diversa visione della conquista della montagna che si sviluppa questa volta non nel senso verticale. Nives Meroi, che ha salito tutti i 14 ottomila della terra, guida Marco Albino Ferrari lungo questo percorso audace e maestoso che si discosta dalla classica idea dell’ascensione. 
  • ore 16.15 TESTIMONIANZE SU JULIUS KUGY 30 min.
    Nei tempi attuali non ci sono più testimoni che possano raccontare di aver conosciuto o incontrato Julius Kugy, alpinista e scrittore che a Valbruna ha trascorso molti giorni in contemplazione delle Alpi Giulie.
    Qui sono raccolte le ultime testimonianze di chi lo ha incontrato e sono descritti i luoghi e i momenti trascorsi insieme con l’emozione originale di tempi ormai molto lontani.
  • ore 16. 50 SFINGA 70 min.
    Il film  confronta in  modo affascinante e originale una ascensione moderna con  la prima ascesa alla “Sfinge” situata nella parte nord del  Tricorno. Il filmato, estetico e mozzafiato, presenta un ambiente maestoso e potente che è  anche simbolo nazionale sloveno, con la mistica sfinge mistica in primo piano e la storia dei quattro protagonisti delle due ascensioni, separate da un periodo di tre decenni.

 
ore 20.30 Piazza Unità Tarvisio

 “14+1” 50 min. – 15 ottomila per Nives Meroi  e Romano Benet – Vida Valenčič

Mancava solo l’Annapurna: primi al mondo senza ossigeno nè sherpa.
Una storia prima di tutto di amore vero, inossidabile, più resistente delle rocce del K2 o dell’Everest.
Le vicende e le imprese di Romano Benet, di origini slovene, e Nives Meroi, coppia di alpinisti di eccezionale umanità e forza, la prima coppia al mondo ad aver raggiunto tutti i quattordici Ottomila. Ma anche la montagna vissuta come maestra di vita e un quindicesimo “Ottomila”: la malattia. Le racconta il documentario “14 + 1”, scritto e diretto da Vida Valenčič

 

KUGY LIBRI – MONTAGNE DI CARTA

Montagna, avventura, natura, esplorazione e molto altro  a disposizione presso la libreria
“Montagne di carta” in via Roma a pochi passi dalla location principale del festival.

 

Tutta la manifestazione sarà seguita dal vivo da RADIO PUNTO ZERO (90.1 Mhz)con interviste e dirette.

Annunci